News dal mondo fbf

Post by Redazione On 22 Febbraio 2019 In Fbf news

Una Pump Track dal Trentino nel cuore delle Cascine

Bike hotel con rampe in materiali di nuova generazione, chalet per ciclisti con tutti i comfort e camping tecnologici iperattrezzati: che siate in famiglia, in comitiva o in solitaria, il futuro (e il presente) della vacanza è su due ruote! Ne abbiamo parlato con Alessio Migazzi, AD di Dolomeet Hub che, dal Trentino, arriverà al Florence Bike Festival con la speciale Pump Track, circuito d'avanguardia dedicato ai bikers. 

Che cos'è una Pump Track?

"Per Pump Track si intende una pista ricca di curve e dossi, dove si gira con la bicicletta senza pedalare, ma solo muovendosi nel giusto modo con il corpo e con la propria bike: un’attrattiva innovativa e in forte sviluppo, soprattutto nel settore vacanziero dove il 'cicloturista' è  a caccia di esperienze su due ruote sempre più originali. La nostra Evolve, nello specifico, è una pump track modulare in materiale di derivazione nautica nata dall’esperienza e dalla professionalità del team Dolomeet Hub, startup per la promozione del bike tourism. Con Dolomeet Hub offriamo consulenza ai territori turistici per implementare prodotti, progetti, servizi e proposte dedicate al mondo delle due ruote e del turismo outdoor. Ci occupiamo di studiare un territorio per privilegiarne i punti di forza e sopperire ad eventuali carenze di mercato: ad esempio, in alcune destinazioni individuate abbiamo rilevato la carenza di colonnine di ricarica per bici elettriche e abbiamo sviluppato la rete Zeus che consente di monitorare le postazioni di ricarica anche da dispositivi mobili, grazie ad un cloud dedicato". 

In futuro tutti faranno vacanze in bici?

"I dati ci dicono che il bike tourism è un fenomeno in continua crescita, legato anche all'incremento del mercato di e-bike. Sul 2° Rapporto Legambici sull’economia della bici in Italia edito da Legambiente si legge che il fatturato totale generato dall’insieme degli spostamenti in bicicletta in Italia supera i sei miliardi di euro, di cui un terzo dal solo dal cicloturismo. Si tratta di un valore straordinario se si pensa che solo il 3,6% della popolazione usa sistematicamente la bici per i propri spostamenti e che il settore dei cicloviaggi è ancor poco sviluppato: ci sono dunque elevati margini di miglioramento. Chi si occupa di strutture ricettive e accoglienza non può trascurarlo e deve attrezzarsi di conseguenza, per poter soddisfare tutte le esigenze della potenziale clientela. Un bike tourist vuole vivere la propria vacanza a 360° e si aspetta una ampia gamma di servizi dedicati. Contrariamente a quanto si pensava fino a qualche tempo fa, il biker ha un suo potere di spesa, che può avere ottime ricadute sulle destinazioni in termini economici. Un'offerta adeguata si può declinare in molti modi: ovviamente è centrale la proposta di percorsi nella natura, ma anche i bike park e i depositi per i veicoli, oppure le officine per la manutenzione e la riparazione, sono fondamentali". 

Cosa farete al FBF?

"Al Florence Bike Festival presenteremo la nostra Pump Track Evolve, proponendo un format particolare con istruttori e speaker. Si tratterà di una vera e propria "bike performance" in sella alle balance bike Strider, aperta a tutti, dai bambini a partire dai due anni di età fino agli adulti. Un evento nell'evento, con rampe e circuiti in materiali ultratecnologici. Il visitatore sarà, ovviamente, coinvolto in prima persona. E poi, animazione per bambini, djset, una chillout zone per i genitori e uno stand dedicato alle destinazioni turistiche trentine". 

Progetti futuri? 

"Sicuramente implementeremo il sistema Zeus di colonnine di ricarica e, più in generale, investiremo nel settore della mobilità elettrica, che è il futuro. Inoltre, siamo al lavoro per sviluppare modelli di Pump Track sempre più nuovi e complessi, soprattutto per quanto riguarda i materiali utilizzati. Investiamo 200 mila euro all'anno in ricerca e sviluppo e la nostra presenza sul mercato è sempre più consistente e innovativa. Nel 2019, inoltre, continueremo a collaborare con la Coppa del Mondo in Val di Sole e, proprio da quest’anno, organizzeremo un Campionato Europeo ed una Coppa del Mondo Trials anche in Toscana". 

Letto 32 volte Ultima modifica il Venerdì, 22 Febbraio 2019 18:08
Sei qui: Home News Una Pump Track dal Trentino nel cuore delle Cascine