News dal mondo fbf

Post by On 19 Marzo 2018 In Fbf news

Vacanze slow? Sì, ma non troppo: Maremma in e-bike

Il futuro del turismo? E’ su due ruote, anche elettriche. Parola di Roberto Vergottini, sales & marketing PuntAla Camp & Resort, che solo durante l’ultima stagione ha contato 5.400 presenze originate dal segmento bike. 

 

Che cos’è il PuntAla Trail Center?

Punta Ala Trail Center è l’identificazione geografica di uno spicchio della Maremma condiviso tra i comuni di Castiglione della Pescaia, Scarlino e Massa Marittima all’interno del quale sono segnati trail e sentieri pensati per l’escursionismo in mountain bike. Si tratta di 56 percorsi curati da vari team di “trail-builder” per un totale di 500 km di sentieristica già tracciata tra CAI e Regione Toscana. I sentieri, tra trasferimenti-risalite e discese percorrono circa 140 km di piste di cui circa 60 in discesa per un dislivello di 8.600 metri. Alle spalle di questo comprensorio, c’è il PuntAla Camp & Resort dove ha sede il trail center, un vero e proprio punto di riferimento per il ciclista che qui può incontrare le guide e può usufruire dei servizi del centro. Proponiamo escursioni guidate con guide esperte di mountain bike, servizi di risalita meccanizzata con shuttle che portano i riders in cima ai poggi per le discese enduro, disponiamo di un’officina per l’assistenza meccanica e ricambi, servizio noleggio, un luogo per depositare bici, un’area per il lavaggio e un piccolo retail di abbigliamento e pezzi di ricambio.

In che modo parteciperete al FlorencE-Bike Festival?

Saremo presenti al Florence Bike Festival con uno stand dedicato alla promozione della nostra destinazione turistica e sportiva, accompagnati dal partner che dota il trail center dell’attrezzatura a noleggio: Giant Bicycles. Nello specifico, porteremo a Firenze alcune bici con pedalata assistita per farle provare e conoscere. L’obiettivo è quello di divulgare il verbo della pedelec e della mountain e-bike! Porteremo alcuni modelli per far capire cos’è la pedalata assistita. Al contrario di quanto si pensi, è un qualcosa che comporta sforzo fisico: non si tratta di uno scooter.

Bici ed e-bike sono i mezzi per il turismo del futuro?

Anche del presente!Durante la stagione 2017, da febbraio a fine ottobre, il trail center ha erogato 190 servizi guidati, cioè escursioni al pedale con guida MTB a circa 150 bikers e 250 servizi di risalite meccanizzate per un totale di 1000 passaggi per 500 bikers. Abbiamo contato 5.400 presenze per circa 1800 notti originati dal segmento bike, contro 190.000 presenze e 54.000 notti dal turismo con altri canali. E’ rilevante la percentuale di presenze/notti legate ai mercati stranieri (Germania, Svizzera, Austria, Francia e UK) pari al 70% dei valori rispetto al mercato italiano per il restante 30%. C’è da dire, però, che la pedalata assistita non può prescindere da un punto di ricarica e questo è il principale punto critico del touring con e-bike.

Quale potrebbe essere la soluzione?

Per quanto ci riguarda, immaginando un turismo più stanziale legato alla vacanza in bici, l’obiettivo è quello di creare una rete con uno o più centri, in cui vi sia la possibilità di trovare una batteria carica o un allaccio elettrico per tornare al punto di origine. E’ un progetto ambizioso per una nuova infrastruttura dedicata a un nuovo tipo di turismo.

Letto 207 volte Ultima modifica il Lunedì, 19 Marzo 2018 16:54
Sei qui: Home News Vacanze slow? Sì, ma non troppo: Maremma in e-bike